Attività

S.I.R. – STRUTTURA INTERMEDIA RESIDENZIALE | Morra De Sanctis (AV), via San Rocco

Visualizza maggiori informazioni

Dipartimento di Salute Mentale A. S. L. AVELLINO

La Struttura Intermedia residenziale (S. I. R) è un centro di riabilitazione extra ospedaliera per pazienti psichiatrici. La Struttura di Morra De Sanctis è ad un livello di protezione Medio, in quanto le persone che ospita sono caratterizzate, in gran parte, solo da scarse capacità di autonomia personale. La struttura gestisce il definitivo superamento del classico modello manicomiale basato sulla segregazione, sulla custodia e sul controllo del paziente psichiatrico riconosciuto pericoloso per sé e per gli altri membri della società.

Destinatari: Cittadini che necessitano di interventi terapeutico – riabilitativi e socio –riabilitativi.

Attività previste: Le attività comprendono gli interventi di cura e riabilitazione rivolte al paziente. La finalità generale di questi ultimi è quella di aiutare gli individui che presentano una disabilità o uno svantaggio sociale, legati ad una malattia mentale, a raggiungere un livello ottimale di indipendenza. Infatti, le attività hanno prioritariamente lo scopo di incrementare il livello di autonomia dei pazienti, in particolare sono finalizzate a renderli il più possibile autonomi nelle attività di base, nella cura di sé (lavarsi, vestirsi, alimentarsi in modo adeguato), nelle cosiddette abilità strumentali, (fare la spesa, usare il denaro, inserirsi in attività) oltre che in quelle interpersonali e sociali. Il livello di strutturazione delle attività può variare da programmi molto strutturati ad interventi meno strutturati, in sintesi esse sono:

  • Artigianali attraverso laboratori di falegnameria; disegno e pittura, di decoro, di ricamo e cucito.
  • Motoria
  • Lavorative
  • Coltivazione dell’orto e del giardino
  • Di socializzazione, partecipazione a feste e manifestazioni organizzate all’esterno della struttura (rappresentazioni teatrali, iniziative sociali, culturale ricreative)

Modalità di richiesta: Il cittadino deve rivolgersi all’Azienda Sanitaria Locale AV1 – Dipartimento di Salute Mentale A. S. L. AVELLINO

 

CASA FAMIGLIA | Morra De Sanctis (AV), via San Rocco

Visualizza maggiori informazioni

Dipartimento di Salute Mentale A. S. L. AVELLINO

La casa famiglia è una struttura a carattere residenziale, “intermedia” tra dimissione ospedaliera e il trattamento ambulatoriale. Essa rappresenta una concreta alternativa al circuito manicomiale ed una finalità riabilitativa tesa al recupero funzionale e sociale della persona affetta da disagio/disturbo mentale, con l’obiettivo di ottenere una migliore qualità della vita e l’accesso concreto ai Diritti di Cittadinanza. La casa famiglia ospita un numero limitato di persone in quanto si ispira ai principi propri di gestione familiare e rappresenta una fase di transito nel processo riabilitativo di una persona, processo che dovrebbe comunque culminare in una maggiore autonomia abitativa e sociale. Si pone come alternativa alla lungodegenza nella clinica psichiatrica e quindi come una fase di un programma riabilitativo per malati cronici.

Destinatari: Cittadini che necessitano di interventi terapeutico – riabilitativi e socio – riabilitativi.

Attività previste: Le attività svolte all’interno del centro diurno, finalizzate alla risocializzazione ed alla riappropriazione dell’autonomia, oltre che all’eventuale reinserimento lavorativo, sono:

  • Terapeutiche
  • Riabilitative
  • Occupazionali
  • Socializzazione
  • Ricreative
  • Animazione
  • Formazione professionale

Modalità di richiesta: Il cittadino deve rivolgersi all’Azienda Sanitaria Locale AV1 – Dipartimento di Salute Mentale A. S. L. AVELLINO

 

SERVIZI SEMIRESIDENZIALI – CENTRO DIURNO PER ANZIANI | Sturno (AV), via Trento

Visualizza maggiori informazioni

Il Centro Diurno è ubicato presso i locali della Casa di Riposo “Paradiso Verde” di Sturno ed è un servizio semiresidenziale che accoglie per l’arco della giornata persone anziane. Il Centro è aperto tutti i giorni dalle ore 8.00 alle 20.00 .

Destinatari Anziani autosufficienti o con un livello di autonomia ridotto a causa di problematiche di natura prevalentemente fisica, che necessitano di supervisione, tutele, sostegno e aiuto nello svolgimento di alcune delle attività della vita quotidiana.

Attività previste:

  • Servizio Mensa (colazione, pranzo, merenda e cena)
  • Ricreative, culturali, artigianali
  • Ludico/motorie
  • Igiene della persona (bagni, pedicure, lavaggio dei capelli)
  • Disbrigo pratiche sanitarie
  • Lavanderia e stireria
  • Assistenza Infermieristica e geriatrica
  • Consulenza e servizi di natura sociale e sanitaria
  • Animazione

Modalità di richiesta: La richiesta di ammissione al Centro deve essere effettuata o presso la Casa di Riposo o presso l’ufficio Servizi Sociali del Comune di Sturno.

I costi

SERVIZIO

PREZZO (Euro)

 

Giornaliero

Mensile

Pranzo e cena

13,00

390,00

Pasto singolo

7,00

210,00

 

CENTRO PER IL TRATTAMENTO DEI DISTURBI ALIMENTARI | Solofra (AV), via Landolfi

Visualizza maggiori informazioni

Il Centro per il trattamento dei disturbi alimentari nasce dall’esigenza di far fronte alla preoccupante diffusione del fenomeno dei DCA (anoressia, bulimia, BED, obesità psicogena) testimoniata dai risultati ottenuti da una ricerca condotta sugli adolescenti irpini.
La complessità del trattamento prevede il coinvolgimento di un’ equipe multidisciplinare, che segue un progetto terapeutico condiviso.

Il servizio prevede un primo periodo di osservazione, durante il quale il paziente viene seguito:

  • Dallo psichiatra, che provvede alla raccolta dell’anamnesi medica e psicopatologica;
  • Dal nutrizionista, che, con il supporto delle varie consulenze internistiche, definisce il quadro fisico e nutrizionale;
  • Dallo psicologo, che somministra la batteria dei test psico- diagnostici.

Sulla base delle indicazioni ottenute al termine dell’iter diagnostico- valutativo, sono definiti in equipe il progetto di cura e le diagnosi.
Il Centro ha sede presso il Dipartimento di Salute Mentale di Solofra, è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 14.00.

Destinatari: I destinatari del servizio sono persone con disturbi del comportamento alimentare.

Attività previste: Tale servizio garantisce;

  • Trattamento ambulatoriale
  • Riabilitazione psico-nutrizionale in semiresidenza
  • Valutazione dell’obesità patologica al trattamento della chirurgia bariatrica presso l’ospedale “Landolfi” di Solofra.

Modalità di accesso: L’accesso alla struttura è stabilito dall’equipe ed avviene su richiesta del paziente stesso , del medico di base, dei servizi sociali, della famiglia. Per effettuare la prima visita è necessario presentare l’impegnativa del medico di base con la dicitura “ visita disturbi del comportamento alimentare”.

 

CENTRO DIURNO PER DISABILI PSCHICI “LARUS” | Solofra (Av), via Landolfi

Visualizza maggiori informazioni

Il Centro Diurno Larus è una struttura a forte integrazione socio – sanitaria per disabili psichici, infatti, esso è stato realizzato ed è gestito in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale di Solofra ASL /AV.
Il Centro Diurno è una struttura semiresidenziale situata nel Comune di Solofra, presso il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL/AV, è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 17.00.
Le figure professionali coinvolte operano sul territorio a fianco del paziente e delle famiglie, curano il percorso di inserimento dei nuovi utenti all’interno del centro e il reinserimento dei vecchi utenti nel loro contesto di vita familiare, sociale e lavorativo favorendo il recupero delle abilità sociali e dell’autonomia dei pazienti Tutto ciò è possibile grazie al lavoro di equipe e a progetti individualizzati per ogni utente, sottolineando l’importanza del singolo caso.

Destinatari: I destinatari del servizio sono persone con disagio psichico di varia entità, accertato ai sensi della L.104/92 art. 4 o in via d’accertamento, oppure che abbiano un’invalidità attestata al 100%.
I destinatari devono essere residenti nei comuni del Piano di Zona Sociale Ambito A6 di Atripalda.
Eventuali ammissioni di utenti residenti fuori Ambito dovranno essere autorizzati dal Direttore dell’Ufficio di Piano di Atripalda.
Il Centro Diurno prevede un periodo di accoglienza ed osservazione iniziale dell’utente, accompagnato dal sostegno dell’operatore di riferimento e dalla somministrazione di una batteria di test psicodiagnostici.

Attività Previste:

  • Accoglienza e ospitalità diurna
  • Colloqui di sostegno e supporto psicologico personali e familiari
  • Counseling socio-psicologico
  • Laboratorio del Decoupage
  • Laboratorio di Falegnameria
  • Laboratorio di Giardinaggio
  • Laboratorio del Tempo Libero interno (cineteca, lettura,informatica) ed esterno(visite guidate, palestra,piscina ed attività svolte a favorire opportunità di socializzazione sul territorio)
  • Laboratorio Alimentare e della Nutrizione
  • Laboratorio di cucina
  • Laboratorio della Cura del sé e degli spazi di vita
  • Gestione delle crisi ( assunzione dei farmaci, richiesta di aiuto, controllo dell’aggressività)
  • Servizio di mensa
  • Momenti di gruppo con osservazioni e verifica delle dinamiche relazionali
  • Momenti di incontro e confronto con le famiglie degli utenti
  • Servizio di trasporto dal domicilio dell’utente alla struttura e viceversa, limitatamente ai casi che necessitano.

Modalità d’accesso: Per accedere al servizio è necessaria la richiesta o la segnalazione espressa direttamente dalla persona interessata, dai familiari, dal medico di base, da enti e organismi vari operanti sul territorio, dal Servizio Sociale.

Tariffa: Il servizio non prevede la compartecipazione dell’utenza.

 

CENTRI POLIFUNZIONALI PER DISABILI | Bisaccia, Lacedonia, Torella Dei Lombardi

Visualizza maggiori informazioni

I Centri Polifunzionali per disabili (ubicati nei comuni di Bisaccia (AV), Lacedonia(AV), e Torella dei Lombardi (AV) ) svolgono principalmente un ruolo educativo e riabilitativo per le persone diversamente abili. Gli interventi educativi programmati hanno lo scopo di incrementare il repertorio delle abilità individuali di ciascun utente grazie ad un forte coinvolgimento emozionale al lavoro svolto e ad un corretto atteggiamento educativo.

Destinatari: Il Centro Polifunzionale ospita persone con disabilità psico-fisica. Attività previste Per l’ espletamento delle attività sono allestiti i seguenti laboratori: alfabetizzazione, apprendimento e animazione alla lettura, scrittura; arti figurative e plastiche disegno e coloritura, collage e cartelloni tematici espressione e comunicazione musicale psicomotricità e teatrale.

Modalità di richiesta: Il cittadino deve rivolgersi agli uffici territoriali o sedi di Distretto istituiti ai sensi della Legge 328/2000 del Piano Sociale di Zona di riferimento.

 

CENTRI POLIFUNZIONALI PER ANZIANI | Caposele, Villamaina, Teora, Lioni, Conza della Campania, Bagnoli Irpino

Visualizza maggiori informazioni

I centri di aggregazione per anziani (ubicati nei comuni di Caposele, Villamaina, Teora, Lioni, Conza della Campania e Bagnoli Irpino, tutti afferenti al Consorzio Servizi Sociali Alta Irpinia) rappresentano importanti luoghi di incontro, dove fine primario è la promozione della socialità e dell’aggregazione degli anziani, per prevenire situazioni di marginalità ed isolamento.
Con la trasformazione sociale della famiglia accade ormai sovente di imbattersi in persone anziane sole, le quali però esternano il desiderio di permanere presso il proprio ambiente di vita, nonostante le difficoltà quotidiane. I CSPA intendono innanzitutto rispondere al bisogno di accoglienza, compagnia e sostegno della persona anziana, ma non da meno interpretare l’animazione come creazione e godimento di momenti di vita privilegiati, capaci di arrecare una ricaduta in termine di motivazione e benessere psicologico.

Destinatari: Il Servizio di Assistenza Domiciliare è destinato ai cittadini ultra sessantacinquenni residenti nei 25 Comuni afferenti al Consorzio dei Servizi Sociali “Alta Irpinia”.

Attività previste I centri sociali polifunzionali per anziani sono luoghi di incontro e di attività che si propongono i seguenti obiettivi: valorizzare la persona nella sua globalità; attivare e mantenere nell’anziano l’interesse per una socialità viva e positiva; mantenere attive le capacità cognitive, affettive e relazionali degli anziani, al fine di limitarne il decadimento; fornire momenti di benessere; migliorare la qualità di vita; promuovere e stimolare l’integrazione generazionale, dimostrare la produttività dello scambio tra le generazioni, attraverso il coinvolgimento di soggetti di età diverse nelle iniziative e nelle attività; proporre nuovi modelli di vecchiaia, promuovere e diffondere una nuova cultura dell’età avanzata intesa come età positiva, ricca di risorse e disponibilità.

Le attività previste sono:

  • Attività di educazione fisica
  • Attività di educazione musicale
  • Attività laboratoriali di teatro
  • Attività laboratoriali di maglieria
  • Attività laboratori ali di ceramica.

Modalità di richiesta: Il cittadino deve rivolgersi agli uffici territoriali o sedi di Distretto istituiti ai sensi della Legge 328/2000 del Piano Sociale di Zona di riferimento.

 

CENTRO “IL PAESE DEI BIRBANTI” | Grottaminarda (AV)

Visualizza maggiori informazioni

Il centro “Il Paese dei Birbanti” è un centro socio educativo per disabili, ubicato nel comune di Grottaminarda (AV). Il centro svolge principalmente un ruolo educativo e riabilitativo per le persone diversamente abili. Gli interventi educativi programmati hanno lo scopo di incrementare il repertorio delle abilità individuali di ciascun utente grazie ad un forte coinvolgimento emozionale al lavoro svolto e ad un corretto atteggiamento educativo.

Destinatari: Il centro socio educativo ospita persone con disabilità psico-fisica. Attività previste Per l’espletamento delle attività sono allestiti i seguenti laboratori: alfabetizzazione, apprendimento e animazione alla lettura, scrittura; arti figurative e plastiche disegno e coloritura, collage e cartelloni tematici espressione e comunicazione musicale psicomotricità e teatrale.

Modalità di richiesta: Il cittadino deve rivolgersi agli uffici territoriali o sedi di Distretto istituiti ai sensi della Legge 328/2000 del Piano Sociale di Zona di riferimento.

 

ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

Visualizza maggiori informazioni

Il servizio si propone di rimuovere e di prevenire situazioni di bisogno e disagio favorendo la permanenza dell’anziano presso la propria abitazione.

Destinatari: Il servizio di assistenza domiciliare si rivolge agli anziani ultrassessantacinquenni che necessitano di aiuto per lo svolgimento delle normali attività quotidiane.

Attività previste:

  • Aiuto domestico: riordino della casa, lavaggio e riordino degli indumenti personali, igiene personale, preparazione e somministrazione di pasti caldi.
  • Segretariato sociale e disbrigo pratiche amministrative.
  • Sostegno psicologico, assistenziale e sociale.

Modalità di richiesta: Il cittadino deve rivolgersi agli uffici territoriali (Antenne Sociali o sedi del distretto) istituiti ai sensi della legge 328/2000 del Piano sociale di zone di riferimento e/o di appartenenza.

 

ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI

Visualizza maggiori informazioni

Il servizio si propone di rimuovere situazioni di bisogno e disagio socio-ambientale
della persona disabile.

Destinatari: Il servizio di assistenza domiciliare si rivolge alle persone diversamente abili
che necessitano di aiuto per lo svolgimento delle normali attività quotidiane.

Attività previste:

  • Segretario sociale e disbrigo pratiche amministrative
  • Aiuto domestico: riordino della casa, lavaggio e riordino degli indumenti personali, igiene personale, preparazione e somministrazione di pasti caldi
  • Sostegno psicologico, assistenziale e sociale

Modalità di richiesta: Il cittadino deve rivolgersi agli uffici territoriali (Antenne sociali o sedi di Distretto) istituiti ai sensi della legge 328/200 del Piano sociale di zona di riferimento e/o di appartenenza.

 

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA (ADI)

Visualizza maggiori informazioni

L’Assistenza Domiciliare Integrata è una forma di assistenza rivolta a soddisfare le esigenze quasi esclusivamente degli anziani, dei disabili e dei pazienti affetti da malattie cronico-degenerative, temporaneamente o permanentemente non autosufficienti, aventi necessità di un’assistenza continuativa. Il suo obiettivo é quello di erogare un servizio di buona qualità, lasciando al proprio domicilio l’ammalato, consentendogli di rimanere il più a lungo possibile all’interno del suo ambiente di vita domestico.

Destinatari: Il Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata si rivolge alle persone anziane,
a disabili, ed ammalati che necessitano di assistenza sanitaria.

Attività previste:

  • Attività riabilitative, FKT (fisiokinesi terapia domiciliare)
  • Assistenza infermieristica (prevenzione e cura delle piaghe da decubito, terapia infusionale, cateterismo vescicale, gestione di alimentazione enteraleparenterale, trattamento dell’urostomia e colon-iliostomia, educazione sanitaria)
  • Sostegno psicologico

Modalità di richiesta: Il cittadino deve rivolgersi al medico curante o al distretto sanitario di appartenenza, facendone richiesta. Questa sarà poi valutata dall’UVI (unità di valutazione integrata, composta da un medico, un responsabile del distretto sanitario ed un assistente sociale), che quantificherà gli accessi.