EMERGENZA FREDDO Numero Verde 800913374

Inserito il 23 gennaio, 2018 | Sezione SID Formazione

per sitoNelle stagioni più calde sentiamo spesso consigli e utili informazioni per proteggere i nostri anziani da possibili malori e aiutarli da possibili pericoli, ma anche l’inverno può essere molto pericoloso, anzi gli esperti si raccomandano perché l’inverno con il suo freddo può essere molto più insidioso del periodo estivo.

E QUINDI QUALI SONO I POSSIBILI PERICOLI PER GLI ANZIANI? E COSA SI PUÒ FARE PER PROTEGGERLI?

I pericoli dietro al freddo sono davvero insidiosi e in alcuni casi possono portare addirittura alla morte, soprattutto se si parla di anziani. Ma vediamo insieme le possibili minacce:

  • Per quelle persone che soffrono già di malattie respiratorie il freddo può incentivare il risorgere o il peggiorare di queste affezioni aumentando i ricoveri ospedalieri
  • Maggiore è il rischio di contrarre malattie influenzali proprio perché il corpo degli anziani non è più in grado di combattere i virus e i batteri come una volta
  • Le gelate portano ad un drammatico aumento delle cadute con conseguenti fratture anche di notevole entità
  • Il freddo grava sul corpo facendo registrare un incremento della pressione arteriosa che comporta inesorabilmente l’insorgere di importanti complicanze del sistema cardiovascolare come infarti del miocardio e ictus cerebrali
  • Con l’invecchiamento il corpo perde parte della capacità di termoregolazione che può portare a un calo irreversibile della temperatura corporea causando l’insorgere dell’ipotermia, mortale se inferiore ai 35°C
  • Il freddo intenso e l’aria gelida sulla cute scoperta e umida può causare geloni e accentuare reumatismi e artriti

ECCO I NOSTRI CONSIGLI SU COME AFFRONTARE NEL MODO MIGLIORE L’INVERNO E SALVAGUARDARE LA SALUTE E IL BENESSERE DEI NOSTRI CARI

  • Il vaccino antinfluenzale può aiutare ad alleviare i sintomi o evitare le più comuni forme influenzali e le malattie legate al freddo che potrebbero colpirli.
  • Per evitare rovinose cadute con conseguenti fratture è bene limitare le uscite dalla propria abitazione soprattutto nelle ore serali e di prima mattina quando il ghiaccio potrebbe essere più insidioso. Per una maggior sicurezza accertatevi che siano sempre accompagnati.
  • Accertarsi sempre della corretta manutenzione degli impianti di riscaldamento per non incorrere nel rischio di intossicazione da monossido di carbonio (tra i sintomi più frequenti: mal di testa, vertigini, nausea, sonnolenza, secchezza delle fauci, diarrea, vomito, sino alla perdita di coscienza e allo stato comatoso) e ricordarsi di areare frequentemente l’abitazione; se si utilizzano stufe elettriche o altre fonti di calore fate attenzione al possibile rischio di folgorazioni o scottature
  • Per evitare l’abbassamento delle difese immunitarie non sottoponete l’anziano agli sbalzi di temperatura
  • Nel loro guardaroba assicuratevi che non manchino vestiti adeguati alla stagione invernale, come guanti, sciarpe, cappelli, cappotti, stivali o scarponcini imbottiti
  • Un’alimentazione sana ed equilibrata composta da pasti frequenti, leggeri e ricchi di vitamine, fibre e sali minerali assimilati soprattutto da frutta e verdura fresca e di stagione aiutano a mantenere il corpo sano anche nella stagione fredda. È consigliata l’assunzione di pasti e bevande calde evitando gli alcolici che, al contrario di quanto si pensa, favoriscono una maggiore dispersione del calore corporeo
  • Consigliamo di tenere una temperatura all’interno dell’abitazione non sotto i 18 gradi e non superiore ai 22 gradi, utilizzate un termostato regolabile e programmabile. Gli anziani per via dell’età e di alcuni farmaci che prendono (come gli psicofarmaci) potrebbero avere una percezione errata della temperatura. Inoltre assicurarsi della corretta umidità, un ambiente troppo secco potrebbe causare tosse e secchezza della gola, irritando le vie aeree mentre un ambiente troppo umido potrebbe causare muffe.
  • Assicuratevi che facciano un po’ di attività fisica ogni giorno, basta anche una breve passeggiata e qualche semplice esercizio da svolgere anche in casa.
  • Siate presenti passando a trovarli frequentemente per aiutarli nelle piccole faccende di casa, come fare la spesa, assicurandovi che siano sempre riforniti di cibo, bevande e farmaci o anche per fare due chiacchiere. Se non avete possibilità di passare a trovarli assicuratevi che ci sia sempre qualcuno con loro per ogni necessità.
emergenza freddo
jpg - 78.83 kB

Lascia una risposta